Memory

Junior Memory® edizione del 1969 (Archivio Italiano dei Giochi)
Facebook
Biblioteche interessate
Proposte di lettura

Destinatari

Soggetti

Nell'aprile del 1959 la Ravensburger lancia sul mercato la prima edizione del Memory®, il gioco di memoria che consiste nell'abbinare due carte uguali, un classico a cui tutti abbiamo giocato e nel quale sicuramente le bambini e i bambini in età prescolare sono imbattibili! L'ideazione la si deve al signor Heinrich Hunter, un nonno svizzero che, per far giocare i propri nipoti, realizzò a mano un gioco composto da cartoncini sui quali incollò ritagli di cataloghi illustrati.

Il gioco viene stampato su tessere in cartoncino di forma quadrata e della misura di 5 cm per lato così da poter essere facilmente maneggiate dai bambini più piccoli; altra caratteristica è il margine bianco che incornicia le figure, dettaglio che impedisce un loro eventuale riconoscimento quando si trovano capovolte sul tavolo.

Il Memory® è un gioco ideale per tutta la famiglia, infatti ne sono una testimonianza le oltre 200 edizioni differenti stampate nel corso degli anni: è buon esercizio per gli anziani in quanto permette di allenare la memoria visiva e stimolare l'attenzione ed è adatto ai più piccoli poiché non richiede capacità di lettura o articolate strategie.

Seppure la Ravensburger abbia registrato il marchio, il principio del gioco è stato utilizzato per sviluppare varianti autonome e originali.

Scopri altri giochi, a prestito presso la Ludoteca, veloci e caratterizzati da regole semplici.