Un atlante della crisi: parla il sociologo Marco Orioles

Mercoledì 17 aprile 2019 ore 18.00 Udine - Biblioteca Civica "V. Joppi" - Sezione Moderna - Sala Corgnali - Riva Bartolini 5
Proposte di lettura
Mercoledì 17 aprile 2019, alle ore 18.00, presso la Sala Corgnali della Biblioteca Civica, per il ciclo “Dialoghi in Biblioteca” organizzati dalla Biblioteca Civica di Udine in Riva Bartolini 5, verrà presentato il libro:

La terza guerra mondiale a pezzi

La grande turbolenza globale: cronache e commenti
di Marco Orioles

Dialogheranno con l'Autore, Omar Monestier (Direttore del quotidiano “Messaggero Veneto”) e il prof. Andrea Zannini (Università di Udine).

Quando Papa Francesco, nel 2014, coniò l'espressione "terza guerra mondiale a pezzi", volle definire due tratti distintivi della nostra epoca: la conflittualità che deborda in scontro, l'instabilità che conduce al caos. Dalla guerra civile siriana agli attentati dello Stato Islamico in Europa, dalla minaccia nucleare e balistica della Corea del Nord alle lacerazioni del Medio Oriente, dai cyberattacchi russi alle democrazie occidentali ai sussulti nazionalisti che si propagano da ambedue le sponde dell'Atlantico, questa raccolta di articoli, editoriali e commenti si presenta come un resoconto dei fatti salienti degli ultimi anni. Un atlante delle crisi, dei protagonisti e delle forze che si misurano sulla scena di un mondo contemporaneo quanto mai turbolento e inquieto.

Marco Orioles (Udine, 1972) è un sociologo, giornalista e docente all’Università di Udine. Si occupa di politica nazionale ed internazionale, immigrazione, islam, terrorismo. Editorialista del “Messaggero Veneto” e de “Il Piccolo”, collabora anche con “Start Magazine” e “Il Friuli”.

Ha scritto dodici libri, l’ultimo dei quali è Io ero Charlie. Monologo dall'oltretomba del direttore di Charlie Hebdo.

Programma del mese