Dialoghi in biblioteca
La ferrovia Pedemontana tra immagine e storia

mercoledì 11 gennaio 2017 ore 18:00 Udine - Biblioteca Civica "V. Joppi" - Sezione Moderna - Sala Corgnali - Riva Bartolini 5
Mercoledì 11 gennaio 2017 alle 18.00, presso Sala Corgnali della Biblioteca Civica, per il ciclo dei “Dialoghi in Biblioteca”  organizzati dalla Biblioteca Civica e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Udine, sarà presentato il libro edito l’anno scorso a Montereale Valcellina dal Circolo d’arte e di cultura “Per le Antiche Vie”:

Un viaggio… a scatti. Stazioni e paesaggi sulla Sacile-Gemona a cura di Vittorio Comina

Dialogano con il Curatore il giornalista Paolo Medeossi, l’esperto Alessandro Puhali e Romano Vecchiet (Direttore della Biblioteca Civica).

La ferrovia “Pedemontana” Gemona-Pinzano-Sacile, completata nel 1930, è una delle tante ferrovie locali che collegano fra loro vari piccoli centri, centri che sarebbero rimasti ancora più isolati se non vi fosse stata, appunto, una “strada ferrata” che per tanti anni li teneva uniti. La “Pedemontana”, ferrovia degli emigranti, non è una linea ad alta velocità, però nessun altro mezzo di trasporto su strada tra i due capolinea sa anche oggi fare di meglio. Riscoperta proprio l’anno della sua anticipata chiusura (2012), a causa di una piccola frana che fece deragliare un’automotrice, la ferrovia Gemona-Sacile è stata rivalutata come mezzo ecologico e turistico per eccellenza, al servizio del turismo ciclistico, ma anche come mezzo utilissimo per studenti e pendolari perché molto più comodo e veloce di altre modalità di trasporto.
Nel 2016 il Circolo “Per le Antiche Vie” ha bandito un concorso fotografico avente come oggetto la linea stessa, cui hanno partecipato 160 fotografi con 800 fotografie. La mostra venne quest’estate ospitata nella rinnovata stazione di Montereale, restaurata per l’occasione. Il catalogo, che qui si presenta, racconta dell’impegno e della bravura dei tanti fotografi che hanno partecipato al premio, ma anche della “bellezza” di un’infrastruttura ferroviaria che si sposa sempre con il paesaggio che la circonada, senza mai forzarne i rapporti.

Vittorio Comina (Grizzo di Montereale, 1942) è l’“anima” del Circolo d’arte e di cultura “Per le Antiche Vie” di Montereale Valcellina, attivissimo – assieme al Circolo “Menocchio” – nel Friuli occidentale. Dopo un’entusiasmante esperienza maturata nei primi anni Sessanta all’Olivetti di Milano nel settore elettronico, Comina passò alla Siemens dove lavorò nel settore informatico per venticinque anni fino a diventare dirigente aziendale. Da una decina d’anni è rientrato nel suo amato Friuli dedicandosi a numerose e qualificate iniziative culturali, tra cui il premio letterario nazionale “Per le antiche vie”, riservato a racconti a tema libero ambientati in Friuli Venezia Giulia.

Programma del mese